Tutti gli esseri umani nascono liberi ed uguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza.

Ogni individuo ha diritto ad un’effettiva possibilità di ricorso a competenti tribunali contro atti che violano i diritti fondamentali a lui riconosciuti dalla costituzione o dalla legge.

(principi tratti dalla Dichiarazione sui Diritti dell’Uomo fatta propria dali’ONU fortemente voluta da Eleanor Roosevelt moglie del presidente degli Stati Uniti, Franklin D. Roosevelt, e presidente della Commissione delle Nazioni Unite che nel 1948 scrisse la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani).